GIORGIO CHIELLINI A SOSTEGNO DELLA CAMPAGNA DEL 5X1000 DI ARISLA

15/04/2015

 

È Giorgio Chiellini, difensore della Juventus e giocatore della nazionale azzurra, il testimonial 2015 della campagna 5X1000 nella lotta contro la SLA, promossa daAriSLA – Fondazione Italiana di Ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Da anni AriSLA è impegnata in azioni di sostegno, coordinamento e promozione della ricerca scientifica per la conoscenza, la cura e il trattamento di questa patologia neurodegenerativa che, soltanto in Italia, colpisce oltre 5000 persone.

Grazie al contributo di quanti credono nella ricerca e ne supportano in modo concreto i progetti, compiendo una donazione a favore della SLA, dal 2009 ad oggi AriSLA ha potuto finanziare 94 gruppi di ricerca su tutto il territorio nazionale investendo 8.600.000 euro.

 «La nostra Fondazione, sin dalla sua nascita, ha scelto come linea guida quella di porre al centro della sua attività la persona – dichiara Mario Melazzini, presidente di AriSLA – perché in essa risiedono le principali motivazioni alla base delle azioni. Ecco perché la nostra mission è quella di supportare i ricercatori, uomini e donne, che possono aiutare con il loro lavoro altre persone, malate di SLA, trovando nuove ipotesi sui meccanismi patogenetici della malattia che su potenziali target terapeutici. Un obiettivo che vogliamo continuare a perseguire, potendo contare sui contributi offerti dalle persone che credono in noi: tra questi c’è anche Giorgio Chiellini, un amico speciale, che ringrazio di cuore per essere entrato nella “nostra squadra”! Ma è importante e necessario l’aiuto di tutti per poter raggiungere nuovi traguardi e poter continuare ad alimentare la speranza di un mondo senza SLA: ogni persona, con un piccolo gesto, può costruire questo mondo. Noi ci crediamo fortemente».

«Da anni sono “amico” della Fondazione AriSLA proprio perché credo nella necessità di sostenere la ricerca nel campo della Sclerosi Laterale Amiotrofica, della quale – afferma Chiellini – oggi non si conoscono ancora le cause e per la quale non vi è cura.

Donando il 5×1000 alla Fondazione è possibile per tutti sostenere la ricerca, al fine di contrastare questa gravissima malattia. Invito quanti credono in un mondo senza SLA – conclude l’Azzurro – a destinare ad AriSLA il proprio contributo: basta davvero poco per vincere insieme la partita della ricerca sulla SLA!».

È possibile sostenere la ricerca scientifica sulla SLA e l’operato di Arisla inserendo nella propria dichiarazione dei redditi,  il codice fiscale 97511040152 nello spazio apposito in corrispondenza di “Enti della ricerca scientifica e delle Università” o “Enti della ricerca sanitaria”.

Sul sito di AriSLA www.arisla.org sono disponibili tutte le informazioni relative alla campagna 5X1000, alle attività della Fondazione e le modalità con cui è possibile supportarla.